ROCCA DELLE CAMINATE

ROCCA DELLE CAMINATE

Recupero, restauro

FORLì (FC)

Le opere affidate al Conscoop hanno riguardato il recupero e il restauro della Rocca delle Caminate, ex residenza estiva di Benito Mussolini, ai confini tra Meldola e Predappio. L’intervento ha rappresentato una delle più importati azioni di riqualificazione architettonica eseguite in Romagna. La struttura, nel suo complesso, è stata restaurata in ordine alla sua nuova destinazione che la vede, oggi, luogo di studio, di ricerca e di sviluppo in carico all’Università di Bologna e, più precisamente, del Tecnopolo Aeronautico. La stessa, al suo interno, è dotata di un’ala prospicente alla torre, con una sala convegni da circa 120 posti e con locali adibiti a laboratori. Al di sopra di quest’ultima si trova una splendida balconata da cui godere di un mirabile panorama sulla Romagna. L’altra ala, la cosiddetta “residenza”, è invece, costituita da stanze con soffitti a cassettoni di gusto rinascimentale. L’intera struttura è collegata wi-fi con le Gallerie Caproni che si trovano sulla collina antistante e che ospitano il prestigioso laboratorio di fluidodinamica.

Focus:

“ Il 14 ottobre 2016, Rocca delle Caminate, ha visto la riapertura e la riconsegna ai cittadini dopo quattro anni di un restauro che l’hanno riportata a nuova luce. Con un’ottima scelta di soluzioni architettoniche che la valorizzano, il maniero (finto medioevale) si presenta oggi come un mix tra tradizione e innovazione costruttiva, ideale per il nuovo insediamento universitario. Il castello, che fu residenza estiva di Benito Mussolini, è uno dei luoghi cruciali della storia recente dell’Italia che torna, così, con una nuova veste, accessibile al pubblico senza ammiccare a nessun tipo di “turismo nostalgico. Lo stesso è, infatti, diventato la “casa” di ricercatori e studiosi provenienti da tutto il mondo. “

Dalla Rassegna Stampa, 2016